E ora?

Il PD vignolese e il sindaco Daria Denti hanno ricevuto una sonora sconfitta o, a seconda dei punti di vista, una vittoria mutilata. Adesso aspettiamo la Giunta che non sarà di facile formazione: o la Denti ha coraggio e forza o sarà messa sotto tutela. Sicuramente dobbiamo pensare che  non andrà nelle segrete stanze a trattare ma che gli assessori, tutti, saranno una sua libera scelta. Quindi non ci aspettiamo assessori dell’IDV o di rifondazione. Ci aspettiamo assessori giovani dalla società civile, visto che il PD ne ha eletto uno solo. E ci aspettiamo pure di vedere cosa combina Vignola Cambia. Intanto ha fatto perdere molti caffè ai blogger dei vari siti. Sicuramente non potrà esaurirsi nelle figura istituzionale della pur ottima Smeraldi. Occorre che si dia una struttura in grado di continuare il confronto coi vignolesi. E per questo ha bisogno di tante energie giovani perché queste diventino protagoniste. Moltissimi sono stati i giovani impegnati a vario titolo in questa che sicuramente è stata la campagna elettorale più dibattuta da tanti anni. Vignola Cambia ha il dovere di continuare a tenere alto l’interesse per le faccende locali, e non solo attraverso il blog.

Bronto-Sauro

Annunci
Categorie:

11 Comments

  1. Mi piace questo blog perchè risponde agli stimoli…potete fare altrettanto con la Daria Denti? Cioè fare un bell’incontro anche a porte chiuse dove le proponete qualche idea per la giunta (se ce ne sono)? Non vorrei che finisse sotto “tutela”. Forza che è adesso che comincia il lavoro serio, non in campagna elettorale! Buon lavoro!

  2. Condivido pienamente quanto scritto da Bronto-Sauro, gli faccio l’eco:
    “Vignola Cambia ha il dovere di continuare a tenere alto l’interesse per le faccende locali, e non solo attraverso il blog”.

  3. Eppure il caffè io continuo a giocarmelo.
    Se dalle inziali dichiarazioni di guerra la vostra lista dovesse passare ad un accomodamento ( vulgo≈poltrona) che farà quella parte di lista che vede i puri intenti iniziali, andre al macero.

    Siate ccoraggiosi.
    Pubblicate queste righe, segnatevi questo posto, e accettate la scommessa.

    Mik

    1. Eccoti pubblicato! Tra l’altro ci tengo a ribadire di nuovo, in risposta a tutte le tue provocazioni lasciate qui e altrove, che le numerose mail che ti ho mandato ai diversi indirizzi che utilizzi per entrare nel blog sono passate inosservate. Mi piacerebbe davvero fare due chiacchiere, è importante sentire tutte le campane e avere tanti stimoli. D’altronde essere in consiglio comunale è una bella responsabilità ed è bene ascoltare le opinioni di tutti. Il blog però non può essere il mezzo per intavolare discussioni lunghe e approfondite, si rischia di fraintendersi e non comprendersi. Anche rispetto a quello che dici su questo post avrei da chiarire qualche punto, ma non voglio che le mie affermazioni vengano strumentalizzate in modo sterile e poco proficuo.
      Fammi sapere se ti va di far due chiacchiere.
      A presto!

      1. Ciao Chiara, mi auguro sinceramente che quello che si sente in giro NON sia vero : cioe’ una tua entrata in giunta . Sarebbe veramente triste e malinconico saperti a fianco di una Denti che tanto hai combattuto. Sarebbe ancora piu’ triste sapere che con i tuoi giovani anni , prima dici NO ad una poltrona e dopo nemme 30 giorni dici SI !!!!
        Ricordati che la coerenza paga , forse non nell’immediato , ma prima o poi paga .
        Mi auguro siano solo male voci e che tu non entri a far parte di nulla : ne’ in giunta e ne’ nell’unione .
        Ti saluto.

    2. Non erano puri intenti iniziali ma un’analisi che ha portato a concludere che solo portando al ballottaggio il PD che ha governato Vignola come proprietà privata forse si poteva sperare in un cambiamento che può solo derivare da una profonda autocritica. E’ fuori tema pensare che Vignola Cambia possa svendere un suo successo per una poltrona: sarebbe la fine di un gruppo e di una esperienza. Adesso dobbiamo incalzare pubblicamente la nuova amministrazione sui temi da noi proposti in campagna elettorale. POi si vedrà

  4. ‘E’ fuori tema pensare che Vignola Cambia possa svendere un suo successo per una poltrona: sarebbe la fine di un gruppo e di una esperienza.’

    Bene. Ne prendo atto, serenamente e fuori polemica.
    A tutti l’acecttare una poltrona apparirebbe difficiel da digerire.

  5. Ciao chiara,
    secondo me e’ giusto che tu accetti il posto di assessore se ti viene proposto. Anche solo per vedere se si riesce ad incidere su alcune scelte.Stando al di fuori non si ottiene niente anche perche’ il pd ha la maggioranza in giunta, quindi potrebbe decidere autonomamente quello che vuole. Poi, tra un anno o due si vede quali risultati si sono ottenuti. Se l’esperienza sara’ stata deludente, si esce dalla giunta e si fa opposizione dura. Quando si torna al voto tra cinque anni, preferisci dire a chi ti ha votato
    “Ho avuto la possibilita’ di entrare in giunta ma non ho accettato perche’ noi siamo “duri e puri” oppure
    “Ho deciso di entrare in giunta ed abbiamo ottenuto questi risultati(se ce ne sono stati)”? .
    Ciao

    1. La politica è una cosa un tantino più complessa di un ‘ inizialmente vi avverso, sto con voi un paio d’anni, e nel caso me ne esco’.
      L’opposizione si fa dall’inizio, sperando di scalzare l’altra coalizione, della quale non si condivide la piattaforma elettorale, e in consiglio si fa pesare il proprio voto.
      Opporsi non è fare i duri e puri, ma mantenere una coerenza.
      Un consigliere è espressione del volere di elettori di una lista, che danno un mandato preciso.
      Altro che ‘ faccio un giro , e in caso me ne esco…’

      Mk

  6. salve, ritengo che Chiara debba accettare un posto in giunta senza se e senza ma. la situazione è pesante, la “povera” Denti sarà molto probabilmente un sindaco dimezzato, commissariata da Gozzoli, che non è nemmeno di Vignola. Se entra Gozzoli, dalla finestra rientrerà pure Adani, non so se mi sono spiegato. Invito Chiara a non tenere in considerazione alcuna i borborigmi di parte della sua lista, in particolar modo dei radical schic pieni di soldi che sono di sinistra solo quando parlano di politica, ma che nella vita di tutti i giorni sono di destra eccome! questi signori vogliono consegnare alla lega anche Vignola, pur di mandare a casa la sinistra moderata di cui non condividono i valori. vai avanti, Chiara, non ti voltare indietro per il bene di Vignola!

  7. L’offerta di una poltrona per la Chiara è stato un bel gesto da parte della Denti, significa che sta capendo cosa succedere in città. La lista della Smeraldi è una lista di “verdi” e “sinistrorsi”, politicamente ed eticamente vicini al PD e non sicuramente alla Lega. Fare l’assessore con l’esperienza nulla della Chiara, potrebbe essere controproducente, trovandosi in giunta isolata e magari ad un assessorato minore. Credo che il bello per questa lista, se andrà avanti, sarà invece creare molti eventi e molti momenti di discussione con i cittadini, coordinati sopratutto dai giovani. Alle prossime elezioni, se si riuscirà a lavorare bene, allora ci si potra anche forse discutere con la Denti, portando una bella fetta di appoggio politico e di riflessioni serie. Per ora forse è meglio stare fuori dal comune, anche se l’offerta è sicuramente un riconoscimento di valore politico, e non significa allinearsi, anzi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...