LA PAROLA AI CITTADINI

Aggiungiamo anche un po’ di materiale utile per farsi un’idea.

PROGRAMMA TRIENNALE DELLE OPERE PUBBLICHE 2010-2012

SCHEDA 1 – Quadro delle risorse disponibili

SCHEDA 2 – Articolazione copertura finanziaria

SCHEDA 2B – Elenco immobili da trasferire

SCHEDA 3 – Elenco annuale 2010

Opere non inserite perchè di importo non superiore a 100.000 Euro

Lavori in economia (non inseriti perchè di importo non superiore a 100.000 Euro)

Annunci
Categorie:

4 Comments

  1. Bisognerà fare una riflessione seria sul modo in cui l’amministrazione comunale di Vignola comunica con i propri cittadini in merito all’atto più importante, su base annua, per il futuro della città e della comunità vignolese: il bilancio di previsione. I documenti di bilancio sono stati resi accessibili sul sito web del Comune, ma sono assolutamente incomprensibili per il 99% dei cittadini. La Relazione previsionale e programmatica – l’unico testo discorsivo – aiuta pochissimo a comprendere le motivazioni delle scelte compiute dall’amministrazione e per niente a comprendere se innovazione vera c’é stata (e di quale genere) nell’allocazione delle risorse rispetto al 2009. Questo modo di “comunicare” il bilancio NON è accettabile. Bisogna proprio che i cittadini inizino a ribadirlo, superando un’assuefazione che dura da troppo tempo. Occorrerebbe istituire una sorta di gruppo di cittadini ed esperti indipendenti che produca un documento di lettura critica degli atti di bilancio, sulla falsariga dell’esperienza di “Sbilanciamoci”!
    http://www.sbilanciamoci.org/
    Altrimenti tutta la comunicazione sul tema rimane affidata alla propaganda (tanta “pro”, poca “contro”)!

    1. Andrea ha ragione. Stiamo tentando com Lista di fare proprio questo: lavoriamo nei diversi gruppi e produciamo dei documenti esplicativi e di critica del bilancio presentato dall’Amministrazione per procedere alla stesura degli emendamenti. Purtroppo non abbiamo ancora le forze per esaminare a fondo tutti gli aspetti e per pubblicare una sintesi da portare a conoscenza dei cittadini. L’esperienza di Sbilanciamoci è molto interessante soprattutto perchè è in grado di fornire una sorta di “controproposta” alla legge finanziaria del governo, dimostrando che il bilancio è non solo un documento contabile ma che soprattutto è un documento politico. Per un ente locale proporre di spendere denaro pubblico per le rotonde invece che per i marciapiedi è un chiaro indirizzo sul modello di mobilità che si vuole favorire. Lasciare che il nuovo mercato ortofrutticolo ( oggi gestito dalla Vignola patrimonio S.r.l.)spenda 48.000 euro all’anno di energia elettrica e non prevedere un euro di investimento per risolvere il problema ( installazione di pannelli fotovoltaici ad esempio)è un chiaro segnale di come l’Amministrazione abbia interesse a farci risparmiare del denaro ( sobrietà ?) e desideri tutelare l’ambiente. Chi vuole far parte del gruppo si faccia avanti! Noi ci siamo!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...