Comunicato della Lista dei cittadini Vignola Cambia

Lista dei cittadini Vignola Cambia

Vignola Cambia esprime stupore per le affermazioni della maggioranza in merito al dibattito relativo al bilancio 2011.
Invece di preoccuparsi per aver dimostrato , ancora una volta, di non essere in grado di esprimere un’idea di città capace di affrontare le sfide del futuro, prima fra tutte la necessità di uscire da una crisi che oltre che economica è anche ecologica e sociale, si dice “orgogliosa “ di avere rigettato in blocco le proposte di modifica al bilancio provenienti dalla nostra Lista perché inattuabili.
A nostro parere è stato approvato un bilancio ingessato e arretrato , degno del “giurassico”, nel quale non si intravede una sola azione in linea con le più importanti politiche comunitarie in tema di agricoltura , ambiente, mobilità, tutela dei beni comuni, qualità urbana. Ne è prova anche il fatto che non un euro stanziato in bilancio provenga da un programma europeo.
Oltre a non sapere ricercare le risorse, che pure ci sono, la maggioranza spende male quelle che ha , impiegando il denaro dei cittadini per opere e azioni finalizzate quasi esclusivamente al mantenimento del consenso.
Alcuni esempi?
Invece di rispettare gli impegni che si era assunta con l’adozione della “Carta dell’acqua” e con la mozione approvata in Consiglio Comunale in tema di tutela della risorsa idrica e di informazione sulla qualità dell’acqua del rubinetto, la Giunta, con il consenso della maggioranza ,destina con “orgoglio” 25.000 euro per un’operazione propagandistica e contraddittoria come la “Casa dell’acqua”, un luogo dove verrà venduta acqua pubblica “purificata” e gassata!
Con “orgoglio” la maggioranza decide di mercificare la cultura e il Centro storico, destinando 150.000 euro ad un’Associazione di commercianti per l’organizzazione di feste ed “eventi culturali” per la promozione del territorio, senza fissare neppure un obiettivo di qualità e di beneficio comune e contemporaneamente toglie fondi alla biblioteca comunale e alle scuole per i progetti.
Dopo avere sbandierato la parola “sobrietà” , “innovazione” e “Amministrare 2.0”, con “orgoglio” prevede la costruzione di rotatorie che costano 700.000 euro e la realizzazione di un URP polifunzionale che solo di spese di investimento , non di formazione del personale, arriva a costare 300.000 euro.
Le proposte di emendamento presentate dalla Lista Vignola Cambia , rigettate in blocco dalla maggioranza con un’operazione di “cecchinaggio politico”, proponevano azioni finalizzate al miglioramento della qualità della vita dei cittadini, oltre che della qualità urbana, attraverso una diversa e più ragionevole distribuzione delle risorse, secondo i principi di condivisione, responsabilità e sostenibilità , in coerenza con le politiche europee e per le quali esistono specifiche linee di finanziamento.
La maggior parte delle azioni proposte è stata tratta da “buone pratiche “ riscontrabili in moltissime realtà locali nazionali ed in atto già da molti anni in diversi paesi europei . La maggioranza PD-IDV-Rifondazione Comunista dichiarando inattuabili i nostri progetti ha dimostrato di non conoscere tali realtà e di essere pertanto culturalmente e politicamente inadeguata a svolgere il ruolo di guida della nostra città.
Qui di seguito una sintesi dei nostri emendamenti.

1)Mobilità pedonale e ciclabile sicura e sostenibile, prevede una serie di azioni finalizzate alla riduzione dell’uso dell’auto privata e all’acquisizione di comportamenti virtuosi di mobilità urbana.

2)Misure di incentivazione dell’attività agricola sostenibile e dei prodotti della c.d. “filiera corta”.

3)Riqualificazione e messa in sicurezza di Via Libertà, inserimento dell0’opera nel piano delle opere pubbliche e attuazione urgente del progetto secondo quanto emerso dal progetto partecipato “Via della Partecipazione” chiuso nel 2009.

4)Promozione della cultura, individuazione di azioni finalizzate alla diffusione della conoscenza delle caratteristiche e dei valori della cultura locale nei suoi aspetti storici, antropologici e ambientali.

5)Biblioteca comunale, ripristino dei fondi destinati all’acquisto di novità editoriali e al rinnovo degli abbonamenti.

6)Casa dell’acqua, annullamento dell’investimento e destinazione dei fondi per il finanziamento di progetti informativi sulla qualità dell’acqua del rubinetto.

7)Nuova Sede AVIS: diversa collocazione, funzionalmente, urbanisticamente ed ambientalmente più razionale.

8)Contenimento dei consumi energetici in edilizia.

Annunci

1 Comment

  1. Ciao,
    approfitto del vostro comunicato per portare alla vostra attenzione la situazione del tratto pedonale di viale mazzini e via xxv aprile, soprattutto quello adicente la scuola primaria Mazzini. Il marciapiede, strettissimo e rialzato, pieno di buchi è molto pericoloso. credo che il pedonale che è stato realizzato in via cesare battisti sia una pernacchia a tutte quelle famiglie che ogni mattina fanno la guerra tra di loro e con i pulman su chi passa per primo per portare i bambini a scuola. Quando piove o nevica poi, attraversare la strada diventa impossibile, ci vorrebbe una passerella perchè si forma nel pedonale di viale mazzini, in corrispondenza delle strisce pedonali, un grande lago in cui tutti affondano scarpe e pantaloni.
    Ritengo anche questo un intervento di riqualificazione e messa in sicurezza urgente, anche per i bambini e i volontari del piedibus; via xxv aprile è già senso unico, basterebbe un marciapiede a norma!!! Grazie per l’attenzione. Claudia.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...