GAS ViCambia – Articolo su prima pagina

Grazie al pregevole lavoro di Elonora Mariotti che, ogni giorno  instancabilmente ricerca per noi i migliori prodotti equo e solidali, e grazie anche alla collaborazione di tutti gli altri Gasisti, siamo finiti sul quotidiano “PrimaPagina” !

Ho utilizzato la parola “Siamo“, poichè  è riposto in quel verbo  il cuore pulsante di un Gas, la sua pluralità.

Certo è vero che,  senza lo sforzo di alcuni, il gas non esisterebbe; ma va ricordato che è grazie alla collaborazione e alla fiducia di tutti quanti hanno aderito e   – si spera –   aderiranno, che una realtà nuova e antesignana come la struttura del “Gruppo di Acquisto Solidale” gradualmente sta prendendo forma.

I suoi contorni iniziano a delinearsi e mano a mano che la struttura e rete dei GAS si farà più fitta, ci si troverà dinnanzi ad una formula veramente innovativa a “fresca”.

La libertà di poter interagire direttamente nel processo decisionale della scelta di un prodotto è qualcosa che non si vede  da parecchio tempo su queste terre .

Va ricordato infatti, che i “gasisti” collaborano attivamente esponendo i loro pareri, giudizi e suggerimenti. Ci si confronta sui nuovi prodotti, sulla scelta degli stessi. Si può visitare il o i produttori, parlare con loro e carpirne il valore empatico e umano.

Riportare una “branca” del capitalismo, vissuta comunque ai giorni d’oggi come qualcosa di violento e spudorato… con  marketing di impatto, scaffali pieni  di prodotti e di frutta e verdura sgargiante, bella, finta; tentare di  riportare il tutto su un piano umano e di contatto diretto, penso che non abbia veramente prezzo.

Ormai annaspiamo nell’ottica precostituita degli  imballaggi doppi e tripli che ci impediscono di vedere cosa vi sia realmente di commestibile dietro allo slogan e all’immagine di “copertina”.

Acquistiamo uova e prodotti di origine animale che per sostenere prezzi bassi e per rimanere alti negli scaffali degli iper mercati, permeano su uno sfruttamento e una devastazione ambientale e  animale insostenibile.

Ci rechiamo nei mega store di frutta e verdura senza renderci conto di quali processi abbiano seguito quei prodotti, di quanti veleni si portino al seguito  e se vi siano sfruttamenti o meno nella filiera.

Va riconosciuto che, specie con la frenesia odierna, acquistare a qualsiasi ora del giorno, compresa la NOTTE, pare una pratica diffusa e largamente condivisa. Ma forse il Gas, può aiutare anche a riprenderci un certo senso di responsabilità e amore per noi stessi. Non credete?

Queste non sono parole utopiche, ma semplicemente : se non si ha tempo neppure per scegliere accuratamente  e con giudizio ciò che è il nostro unico motore vitale ( assieme all’ossigeno e all’H2O), varrebbe la pena chiedersi che razza di vita si stia vivendo !?

Credo quindi che attraverso l’aiuto di tutti, si possa anelare ad un commercio più vero e maggiormente sostenibile; ricordandoci sempre che  un certo tipo di alimentazione, curata non solo nella provenienza e nel processo costitutivo, ma anche nella discriminazione del cosa mangiare e cosa no, non potrà altro che  fare del bene al nostro fisico. Un fisico  che, vessato dal quotidiano inquinamento (ambientale, sonoro e sociale) unito  a un sempre più pressante stress e ad una scarsissima attività fisica, altri modi non ha se non l’autoguarigione ( ippocrate docet) proveniente proprio dal tipo di alimentazione di cui ci serviamo.

Buon GAS a tutti !

Vis medicatrix naturae

Qui potete leggere l’articolo completo : GAS Vignola_Mariotti (Prima Pagina 7mar2012)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...