…A PROPOSITO DI RIFIUTI… e di altre questioni…

A PROPOSITO DI RIFIUTI… e di altre questioni…

Forse non tutti sanno che da oltre un ventennio Vignola è gemellata con la cittadina di Witzenhausen.

Agli inizi degli anni ’90 per due volte una delegazione dell’amministrazione vignolese visitò questa bella città per alcune peculiarità che la contraddistinguono e che attirarono la nostra attenzione: la vocazione cerasicola, con un interessante centro di ricerca su nuove cultivar del ciliegio; il distaccamento dell’università di Kassel della facoltà di agraria con la specializzazione in agricoltura biologica, ed un interessante progetto su scala intercomunale (comprensoriale) di recupero e riciclaggio della frazione organica dei rifiuti urbani, realizzato applicando un capillare lavoro di raccolta porta a porta dei rifiuti domestici (bidone verde) e convogliando nella stazione di compostaggio anche tutto lo scarto organico proveniente dalle mense, dalle scuole, dalle comunità, dagli ospedali, dai mercati e dalle attività di manutenzione del verde pubblico e privato.

In questa stazione, collocata in zona sufficientemente lontana dall’abitato per ridurre quello che poteva essere l’impatto di odori, vengono convogliati i materiali organici raccolti, e, dopo essere stati triturati, vengono disposti in cumuli che regolarmente sono rivoltati, arieggiati e, se troppo asciutti, inumiditi, fino al momento in cui, dopo alcuni mesi, quando il materiale è stabilizzato (cioè non fermenta più) ed è quindi divenuto “compost”, a seguito di una setacciatura, (rigorosamente e regolarmente controllato ed analizzato), viene rivenduto come ammendante sfuso alle ditte che operano nel verde o insaccato per finire nei supermercati e nei garden center.

Questa stazione di compostaggio dei rifiuti organici, con pochi ma efficienti operatori e macchinari, riesce persino ad avere un bilancio in attivo dato dal profitto ricavato dalla vendita del materiale in uscita e dal pagamento del materiale in entrata da parte di chi lo conferisce.

A monte c’è una capillare opera di informazione e coinvolgimento della cittadinanza che ha risposto in maniera efficace.

Tutto questo per dire che dopo più di vent’anni, una esperienza che poteva essere replicabile in maniera relativamente facile, non è nemmeno stata presa in considerazione, abbiamo purtroppo l’abitudine di intendere i gemellaggi quasi esclusivamente come scambi eno-gastronomici.

La frazione “umida”, lo sappiamo, rappresenta una percentuale piuttosto elevata del totale dei rifiuti urbani e la sua gestione rappresenterebbe un bel passo in avanti sulla riduzione ed il recupero dei rifiuti.

Questo impianto di Witzenhausen opera su un comprensorio di 16 frazioni per un totale di 18000 abitanti (dati 1991), valori quindi molto vicini alla nostra realtà territoriale.

Dove potremmo collocare un impianto simile sul nostro territorio? E dove se non nell’area ex SIPE? La dislocazione e lo spazio disponibile sarebbero ottimi! Cittadella del gusto permettendo, naturalmente.

Nella stessa area si collocherebbe bene anche un distaccamento locale di agricoltura biologica, della facoltà bolognese di agraria, con tanto di bei campi sperimentali sul ciliegio (a proposito di IGP) e serio lavoro sul recupero delle nostre varietà, in collaborazione con l’Istituto Spallanzani e con gli istituti di ricerca che già operano con sparuti campi sperimentali sul nostro territorio; sempre Cittadella del gusto permettendo, naturalmente.

Fantasie e promesse da campagna elettorale? No, realtà collaudata da oltre un ventennio in un contesto dal quale possiamo prendere esempio ed attingere per un arricchimento ed un miglioramento delle condizioni della nostra comunità locale.

GRUPPO DI LAVORO AMBIENTE– LISTA CIVICA VIGNOLA CAMBIA

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...