8 SETTEMBRE 1943

8 SETTEMBRE 1943

è la data dell’armistizio tra l’Italia e gli alleati.

Il soldato Ampilio Amidei di anni ventitré venne catturato dai tedeschi il 12 settembre. Caricato, ad Asti, su un carro ferroviario per il bestiame, fu tradotto in Germania. Il treno passò per Bolzano e poi dopo diversi cambi arrivò in un lager vicino al confine olandese. Insieme a lui altri 700.000, di cui seicentomila rifiutarono di aderire al governo fantoccio della RSI e presero il nome d’internati. Questo status li privò del diritto di essere riconosciuti prigionieri di guerra. Da quel rifiuto, per lui e gli altri iniziò una vita da schiavi. Furono vittime del sadismo nazista fino alla fine della guerra. 50.000 prigionieri morirono per malattia e stenti a causa dei maltrattamenti subiti. Più volte ad Ampilio, mio suocero, chiesi perché non fece la scelta di salvarsi dal tormento aderendo alla R.S.I. La sua risposta fu sempre: “Non avrei mai potuto sparare contro i miei fratelli”. Riuscì a tornare a casa, alla fine della guerra, provato nel fisico e nello spirito. Nelle vuote tasche, dell’abito sdrucito, aveva solo un santino raffigurante l’immagine di Gesù. Quel Santino lo aveva accompagnato in tutti quei lunghi anni di prigionia e a guardarlo nei momenti più duri, mi disse: “ne traevo conforto”. Ai piedi, calzava un paio di zoccoli di legno che noi famigliari, ora, conserviamo per memoria.

Perché vi ho raccontato ciò? Perché la sua storia, come quella degli altri  seicentomila giovani, fa parte della resistenza. Perché per me, non sicuramente uomo di fede religiosa, Ampilio è stato un padre ed un esempio. Perché anche in momenti difficili e tristi i valori sono importanti e ci aiutano nelle decisioni che si devono prendere.

Perché nel salutarci diciamo: Restiamo Umani.

Maurizio Tonelli

 

militari-italiani-1943-1945

Militari italiani prigionieri nei campi di detenzione tedeschi 1943-1945

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...