LA RACCOLTA DEI RIFIUTI AI TEMPI DEL CORONAVIRUS 19

rusco

A UN ANNO DALL’ADOZIONE DEL SISTEMA DI RACCOLTA  PORTA  A PORTA E DELLA TARIFFA RIFIUTI CORRISPETTIVA RITENIAMO CHE IL CONSIGLIO COMUNALE DEBBA FARE UNA VALUTAZIONE  DEL SERVIZIO ADOTTATO E DARSI GLI STRUMENTI PER  ADEGUARLO ALLA NUOVA  REALTÀ.

L’attuale fase di emergenza sanitaria ha un riverbero negativo  sulle attività produttive, commerciali e professionali.

A seguito di provvedimenti normativi, statali e regionali, molte di queste sono state limitate o interdette.

Si è così arrestata non solo la loro capacità economica ma anche la produzione dei rifiuti che ne deriva.

Non si può non prendere atto di ciò ai fini di una necessaria esenzione dell’applicazione della tariffa, alle attività suddette, per il periodo di fermo.

Riteniamo che la semplice dilazione o rateizzazione dei pagamenti  non sia adeguata alla realtà che stiamo vivendo.

Urgente sarà, poi, rimodulare la tariffa e le modalità di raccolta  con parametri che tengano in considerazione lo scenario economico determinatosi.

Disponibili, per quanto ci compete, a collaborare con ogni soggetto coinvolto con spirito pragmatico e solidale per una soluzione equa.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...