E i bambini di Vignola? E’ questo l’angosciante interrogativo che si è posto il candidato sindaco leghista Angelo Pasini, di fronte alla decisione dell’ASP di utilizzare per l mesi estivi i nidi di Castelnuovo e Spilamberto per tutti i bimbi dell’Unione .
Pasini non ha ancora capito (qualcuno glielo spieghi) che la gestione degli asili nido spetta all’Asp per tutti gli otto Comuni dell’Unione (oltre a Montese), e neppure si è preso la briga di chiedere all’ASP perché in questo caso vengano utilizzati i nidi di Castelnuovo e Spilamberto. Gli avrebbero risposto che si tratta di ragioni di carattere logistico, nel senso che le strutture scelte sono notevolmente più ombreggiate delle altre (Vignola compresa), oltre che di ragioni legate alla disponibilità delle insegnanti.
Sarebbe invece più interessante se l’Amministrazione spiegasse in modo più trasparente i rapporti con la gestione dell’asilo Barbapapa’, che appare assai costosa rispetto ai nidi pubblici.
Vorremmo poi che l’Amministrazione manifestasse più attenzione nei confronti dell’odiata ASP, che ha gestito in modo praticamente perfetto la struttura per anziani (CRA) di Vignola durante l’emergenza Covid-19. Zero contagi tra ospiti ed operatori. Una gestione efficiente ed efficace che è stata citata anche dal commissario Venturi nei suoi quotidiani resoconti. L’Amministrazione non ha pensato a una menzione d’onore ufficiale per questa struttura e per i suoi operatori, considerati i successi ottenuti?